MEISO - LA VERA MEDITAZIONE

Il compito della meditazione è eliminare l’attaccamento del pensiero e ascoltare la voce interna della Forza vitale tramite la condizione di Mushin (il distacco consapevole tramite un Cuore naturale) per vivere una vita d'Amore.

 

La razionalità ha due caratteri: riesce a vedere correttamente la condizione presente oppure, quando si è influenzati dall’emozione, vede una falsa entità. Se si ha ansia o si sta soffrendo, ad esempio, la parte razionale sta guardando quello che non esiste e quindi si soffre. Se, con la propria volontà, si utilizza la razionalità si può cambiare la condizione e superare la sofferenza.

 

L’obiettivo finale della meditazione è trovare la verità. Le vere risposte arrivano "telepaticamente" dall’incoscienza e possono essere definite: la voce interna della Forza vitale. È la vita che dà le vere risposte non la nostra testa. Dopo che è arrivato il messaggio serve poi la razionalità per sistemarlo. Se non si capisce il messaggio non serve arrabbiarsi o lamentarsi perché si metterà solo in tensione il sistema nervoso e non si comprenderà mai il messaggio. È meglio cercare di ringraziare l’arrivo del messaggio e accettarlo così com'è.

Gli incontri di Meditazione si basano sull'apprendimento di semplici forme fisiche e di respirazione al fine di praticarla correttamente.​

il giovedì, dalle 21 alle 22

CORSO PER TUTTI E APERTO A TUTTI

MEDITAZIONE

L'EVOLUZIONE DEL CUORE

"Quando avrete la consapevolezza di essere in vita grazie alla presenza di tutti gli altri esseri viventi, allora potrà finalmente nascere in voi il senso della vera responsabilità, un atteggiamento di gratitudine (Kansha), di autoriflessione profonda (Zange) e di umiltà (Geza). Allo stesso tempo potrete cominciare a comprendere il vero significato del servizio (Hoshi) e dell’amore incondizionato (Aigyo)".​

 

M ° Masahiro Oki

Kansha*​​​​​​​​​​​
È la condizione in cui si esprime gratitudine in modo incondizionato, in cui si accetta ogni cosa e tutto ciò; che accade, che sia piacevole oppure no, come un insegnamento. Ringraziare solo quando si verifica qualcosa per noi piacevole vuol dire condizionare il senso del proprio ringraziamento. In realtà, siamo debitori verso ogni cosa: i nostri genitori, i nostri antenati, la luce del sole, le altre creature, l’ambiente, il cibo... non possiamo vivere senza il sostegno di tutto ciò che ci circonda, senza la presenza degli altri. Grazie a questa consapevolezza dobbiamo impegnarci a manifestare la nostra gratitudine attraverso le nostre azioni, accettando e trasformando ciò che è solo apparentemente negativo. Kansha è la trasformazione dinamica e propositiva del precetto dello Yoga tradizionale ‘non rubare’. Se si coltiva lo spirito del ringraziamento si accetterà positivamente ogni cosa e non si svilupperà il desiderio di avere ciò che non è naturale che si abbia.

Zange*​​​​​​​​​​​
È l’autoriflessione profonda, che permette di essere coscienti dei propri limiti e responsabili delle proprie mancanze. Lo Yama dello Yoga invita a essere onesti e sinceri, a non seguire il falso; l’Oki do invita a una autoriflessione sul fatto che la nostra vita non è separata da quella degli altri e che abbiamo bisogno di riparare alle nostre mancanze con l’impegno della pratica. È solo attraverso la realizzazione di questo proposito che il senso di colpa può dissolversi, trasformandosi in un’azione per offrire il meglio di se stessi agli altri.

Geza*​​​​​​​​​​​
È l’umiltà che nasce dalla consapevolezza che è possibile valorizzare la propria vita solo attraverso il riconoscimento e il rispetto profondo del valore altrui. ‘Non essere egoista’ è il suggerimento morale dello Yoga: ma l'egoismo nasce dall'arroganza di credersi migliori di altri, è il carattere base della vita animale. Geza guida alla vittoria sul proprio orgoglio, rinunciando consapevolmente a cercare il posto migliore per se stessi e accettando di dare valore a ciò che è diverso da sé.​

Hoshi*​​​​​​​​​​
Tutto ciò che abbiamo lo abbiamo ricevuto in dono dalla vita. Lo Yoga invita a non sviluppare attaccamento al possesso, ma secondo l’Oki do occorre dinamizzare questa rinuncia con una pratica di servizio incondizionato verso gli altri. Grazie alla pratica del servizio possiamo esprimere il massimo delle nostre capacità, sviluppare e offrire il nostro talento a ogni essere vivente. Niente ci appartiene, e perfino il nostro corpo lo abbiamo ‘in prestito’ dalla natura perché possiamo rispettarlo e servirlo senza egoismo. Solo attraverso il servizio devoto e senza condizioni possiamo sviluppare la nostra vera essenza verso i livelli più alti della natura umana.​

Aigyo*​​​​​​​​​​​
L’essere umano non può comprendere il vero significato e il valore reale delle cose finché non sarà in grado di sentire e pensare in modo ampio e profondo. Il precetto morale fondamentale che ritroviamo nello Yama dello Yoga tradizionale è quello di Ahimsa, la non-violenza. L’Oki do suggerisce di svilupparlo attraverso un impegno pratico e dinamico che faccia nascere in noi una voglia di fare e di evolvere. Attraverso la pratica di Meiso l’uomo raggiunge la consapevolezza di essere in vita grazie alla presenza di tutti gli altri esseri viventi; potrà finalmente nascere in lui il vero senso della responsabilità, un atteggiamento di gratitudine, di autoriflessione profonda, di umiltà e di servizio devoto. È solo in questo modo che potrà vivere una vita di amore.

strada Casale/Asti 39, San Giorgio Monferrato

Alessandria - Piemonte - Italia

info: tel. 339.2632777 - ​info@armoniadelcuore.it

 

Aggiornamenti con rilascio ECP

Ente di formazione per la Qualificazione Professionale degli Operatori Olistici - Naturopatia - Meiso Shiatsu - Rimedi naturali - Trattamenti - Reiki - Massaggi Olistici - Alimentazione naturale - Meditazione - Yoga - Taping - Personal Trainer - CristalArmonia - Mamme e Bimbi - Gravidanza - Sumi-e

I trattamenti, i suggerimenti e i consigli generali sono per favorire nuove e migliori abitudini al benessere. Alcune patologie e stati fisiologici richiedono l’intervento diretto di un medico professionista o la collaborazione del medico curante. È sempre opportuno il parere del medico prima di intraprendere cambiamenti nello stile di vita. I risultati relativi alle attività menzionate in questo sito, non vanno intesi come promessa assoluta. Le proposte non sono e non hanno carattere medico, fisioterapico e/o estetico.

Questo blog non costituisce una testata giornalistica. Non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo la disponibilità e la reperibilità dei materiali. Pertanto non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della Legge. n. 62 del 2001.

Le informazioni presenti in questo sito riflettono il nostro personale pensiero, quindi non lo riteniamo assoluto e imprescindibile. Invitiamo sempre a vagliare quanto riportato nelle pagine web, secondo le personali inclinazioni e con razionalità, dal momento che nessuno è chiamato ad accettare in modo incondizionato, e con semplicità, ciò che è riportato.Chi accede al sito lo fa per propria consapevole decisione. Per questo motivo invitiamo coloro che fossero entrati erroneamente a non proseguire la navigazione su questo sito.
Gli Operatori presenti nel sito declinano ogni responsabilità, per un uso improprio delle informazioni presenti nel sito e sottolineano che esse sono di natura generale e a scopo puramente divulgativo, che non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico abilitato (cioè un laureato in medicina abilitato alla professione) o nei casi specifici, di altri operatori sanitari (odontoiatri, infermieri, farmacisti, fisioterapisti, psicoterapeuti, psicologi, e così via).
Decliniamo, altresì, ogni responsabilità qualora gli argomenti trattati possano ledere, in qualunque modo, la sensibilità ed i valori dei visitatori.
Nel creare questo sito gli autori non hanno inteso violare il diritto di copyright. Se accidentalmente, fosse stato utilizzato materiale protetto da copyright, si prega di comunicarcelo all'indirizzo e-mail  info@armoniadelcuore.it e provvederemo quanto prima a togliere il suddetto materiale. Gli autori del sito desiderano dichiarare che non hanno alcuna responsabilità circa i contenuti dei collegamenti presente (link) che rimandano ad altri siti e che non hanno alcuna intenzione di entrare in contrasto con l'altrui pensiero ma di poter esercitare il diritto di manifestare il proprio come sancito dalla Costituzione Italiana all'articolo 21: «Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now